Cosa potrebbe cucinare la rockstar per l’industria dei blockchain?

Rispondendo a un tweet di Cameron Winklevoss, co-fondatore del Gemini crypto exchange, la rock star Gene Simmons ha dichiarato di voler rendere più facilmente accessibili Bitcoin Trader ed Ethereum (ETH).

„È più facile comprare Bitcoin ed Ether se si è già nel vecchio sistema“, ha detto Winklevoss in un tweet del 15 settembre, riassumendo un filo piuttosto lungo che riguarda il pregiudizio razziale, la crittografia e la finanza decentralizzata. „Se non si dispone di un conto bancario, è difficile ottenere fondi in crypto“, ha osservato, aggiungendo: „Dobbiamo cambiare questa situazione“.

Ritwittando il post con un commento sul 15 settembre, Simmons, il cantante da prima pagina e co-fondatore dei Kiss, una rock band di successo, ha detto cripticamente:

„Lo farò. Io lo sono“.

Il commento sconcertante ha sicuramente lasciato il mercato a chiedersi cosa significasse esattamente Simmons. Il Cointelegraph ha contattato Simmons per ulteriori dettagli, ma non ha ricevuto alcuna risposta al momento della stampa. Questo articolo sarà aggiornato di conseguenza in caso di risposta.

Questa non è la prima occasione in cui Simmons

Questa non è la prima occasione in cui Simmons ha fatto riferimento alla più grande risorsa della crittografia. Simmons ha menzionato la sua visione positiva di Bitcoin nel settembre 2017. „Sono interessato a Bitcoin, ma solo come pezzo del puzzle [dell’investimento]“, ha spiegato la celebrità a The Street durante un’intervista di tre anni fa.

The Street ha pubblicato la sua intervista con Simmons il 15 settembre 2017 – esattamente tre anni prima della sua attuale risposta a Cameron Winklevoss.

Bitcoin ha raccolto commenti anche da altre figure mainstream nel 2020, come l’autore di Harry Potter J.K. Rowling, anche se lo scrittore ha espresso una notevole confusione sulla risorsa.